Argomento

Il volume analizza i rinvenimenti numismatici portati alla luce in sessant’anni di scavi (1959-2019) nel santuario di Pietrabbondante (Isernia): quasi duemila monete che coprono un ampio ambito cronologico che si estende dal V sec. a.C al IV sec. d.C., quando il sito, a seguito del terremoto del 346, fu abbandonato.
Il lavoro di Simone Boccardi rappresenta la prima edizione sistematica dei 1920 esemplari che, riesaminati e classificati alla luce delle nuove conoscenze, rappresentano una fonte di straordinaria importanza per ricostruire la vita del sito. Grazie alla ricchezza dei dati proposti, lo studio consente di ricostruire aspetti non solo della storia economica del Sannio antico – a partire dalla prima comparsa della moneta greca nel Sannio, fino all’introduzione del denario e del sistema del bronzo sestantale –, ma anche di rilevare i caratteri topografici e funzionali di questo importante centro religioso.
Completano il volume le planimetrie delle aree di scavo del santuario a cura di V. Esposito e le tavole fotografiche.

This book analyses the numismatic finds brought to light during sixty years of excavations (1959-2019) at the sanctuary of Pietrabbondante (Isernia). Almost two thousand coins were discovered, covering an ample chronological range stretching from the 5th c. BCE to the 4th c. CE, when the site was abandoned after the earthquake of 346.
Simone Boccardi’s study is the first systematic publication of the 1920 coins. Re-examined and classified in light of new knowledge, they represent an extraordinarily important source for reconstructing the life of the site. Thanks to the wealth of data covered, the study makes it possible not just to reconstruct aspects of the economic life of ancient Samnium – from the first appearance of Greek coins in Samnium to the introduction of the denarius and the sextantal bronze system –, but also to identify the topographical and functional characteristics of this important religious centre.
The volume is accompanied by plans of the excavated areas of the sanctuary by V. Esposito and photographic plates.

Allegati
  • Leggi le prime pagine Leggi le prime pagine Leggi le prime pagine

Simone Boccardi
Laureato in Numismatica Antica (Università di RomaTre), si specializza in Beni Archeologici con una tesi su materiale romano-imperiale del Medagliere del Museo Nazionale Romano, con cui collabora dal 2012. È dottore di ricerca in Scienze dell’Antichità (Università Ca’ Foscari di Venezia) con un’analisi di ripostigli da scavi novecenteschi nel territorio urbano di Roma. Conduce studi sui rinvenimenti monetali dal Molise. Dal 2023 collabora con l’Istituto per la storia del Risorgimento Italiano.

Simone Boccardi holds an undergraduate degree in Ancient Numismatics (Università di RomaTre) and a master’s degree in Archaeological Heritage, with a thesis on the imperial Roman materials held in the Coin Cabinet of the Museo Nazionale Romano, with which he has collaborated since 2012. He holds a doctorate in Sciences of Antiquity (Università Ca’ Foscari, Venice) with an analysis of 18th-century hoards excavated in the city of Rome. He studies coin finds from Molise and has collaborated from 2023 with the Institute for the History of the Italian Risorgimento.