L’iscrizione latina del restauro del tempio del Sardus Pater ad Antas e la problematica istituzionale New

L’iscrizione latina del restauro del tempio del Sardus Pater ad Antas e la problematica istituzionale

Articolo in «Il tempio del Sardus Pater ad Antas»

2020

Monumenti Antichi, 79

Attilio Mastino, pp. 199-239, PDF

Prezzo:$ 35.49

-5%

$ 37.36

Versione PDF

 
Abstract

La vitalità delle antiche tradizioni pagane in Sardegna è testimoniata simbolicamente dalla dedica effettuata tra il 212 ed il 217 d.C. all’imperatore Caracalla, in occasione dei restauri dell’antico tempio di Antas (comune di Fluminimaggiore): un edificio che integrava il culto imperiale (fondato su un’articolata organizzazione provinciale) con il culto salutifero del grande dio eponimo della Sardegna, il Sardus Pater figlio di Eracle, interpretatio romana del dio fenicio di Sidone (Sid figlio di Melkart), dell’eroe greco Iolao compagno di Eracle e probabilmente dell’arcaico Babi. Quest’ultimo rimanderebbe a tradizioni locali di età preistorica (esattamente in parallelo con l’Esculapio Merre del II sec. a.C. della trilingue di San Nicolò Gerrei, interpretato in punico come Eshmun Merre e in greco come Asclepio Merre). […]

 

30 altri libri della stessa categoria

è stato aggiunto alla tua lista dei preferiti.

Continua con lo shopping Miei preferiti