Rivista di Archeologia
Università Ca’ Foscari - Venezia
Dipartimento di Scienze Umanistiche

Scopo e ambito

ISSN: 0392-0895
ISSN: 2284-4821 online

Rivista di Archeologia (RdA) è una rivista pubblicata sotto gli auspici dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, Dipartimento di Scienze Umanistiche. È stata fondata da Gustavo Traversari nel 1978 ed è pubblicata annualmente nel mese di dicembre.

La rivista accoglie contributi in lingua italiana e straniera (francese, inglese, spagnola e tedesca) a firma di studiosi di varia nazionalità provenienti dal mondo accademico e delle istituzioni museali, di ricerca e di tutela italiane e straniere.

La rivista copre un ampio spettro di settori dell’archeologia, della storia e della storia dell’arte del mondo etrusco-italico, greco, romano e altomedievale. La rivista presenta, oltre a vari contributi o saggi, una rubrica riservata a recensioni e segnalazioni bibliografiche.

"Rivista di Archeologia" è compresa negli elenchi di riviste di classe A (ANVUR area 10) validi ai fini della valutazione dei candidati che presentano domanda di abilitazione dell’ASN. I contributi presentati dagli autori vengono valutati dalla Direzione Scientifica della rivista e successivamente sottoposti a processo di peer-review anonima da parte di due esperti della materia.
La rivista dal 2019 è indicizzata nel database SCOPUS di Elsevier

Direttore responsabile dal 2019 è Sauro Gelichi, condirettore Luigi Sperti.

Rivista di Archeologia è un periodico edito dalla casa editrice G. Bretschneider, registrato al Tribunale di Venezia (Reg. stampa nr. 5 del 1 febbraio 2006). Ogni riproduzione è riservata.


Sito web


Indicizzata da

Scopus ANVUR

Redazione e contatti

Direzione
Sauro Gelichi (Dir. responsabile) [gelichi (at) unive.it]
Luigi Sperti [sperti (at) unive.it]

Redazione - Carlo Beltrame (Università Ca’ Foscari, Venezia)
- Stefano Campana (Università degli Studi di Siena)
- Emanuele Marcello Ciampini (Università Ca’ Foscari, Venezia)
- Daniela Cottica (Università Ca’ Foscari, Venezia)
- Massimo Dadà (Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio - Venezia)
- Paolo Mozzi (Università di Padova)
- Elena Rova (Università Ca’ Foscari, Venezia)

Comitato scientifico
- Gilberto Artioli (Università di Padova)
- Elisabetta Boaretto (Weizmann Institute, Israel)
- Andrea Cardarelli (Università La Sapienza, Roma)
- Christopher Gerrard (University of Durham, England)
- Henner von Hesberg (Universität zu Köln)
- Marco Milanese (Università di Sassari)
- Alessandra Molinari (Università Tor Vergata, Roma)
- Pierdaniele Morandi Bonacossi (Università di Udine)
- Alessandro Naso (Università Federico II Napoli)
- Grazia Semeraro (Università del Salento, Lecce)
- Jean-Christophe Sourisseau (Université Aix-Marseille, France)
- Eva Svensson (Karlstad University, Sweden)
- Gihane Zaki (Paris IV Sorbonne, France)

Direttori Emeriti
Filippo Maria Carinci (Università Ca’ Foscari)
Adriano Maggiani (Università Ca’ Foscari)

Segreteria di redazione
Valentina Porretta [rda@bretschneider.it]

Distribuzione e stampa
Giorgio Bretschneider Editore
Piazza Antonio Mancini 4
00196 Roma
Tel. +39.06.84383207
email: periodici@bretschneider.it

Produzione e prestampa:
redazione@bretschneider.it

Peer review

La selezione dei contributi da pubblicare avviene tramite il sistema della Peer-Review: i contributi pervenuti vengono sottoposti in forma anonima a valutazione di due esperti reclutati per l’occasione, a seconda del tema trattato nell’articolo. L’identità dei revisori è resa nota con cadenza biennale tramite pubblicazione nel sito della rivista senza esplicitare i contributi per cui è stato effettuato il referaggio.
La documentazione relativa ai referaggi viene custodita, sotto forma di schede, negli archivi della Casa Editrice.

• Elenco revisori 2019-2020 [PDF]

Informazioni per gli autori

Per facilitare il lavoro di redazione e garantire l’uniformità dei testi, gli Autori sono pregati di attenersi strettamente alle seguenti norme.

TESTI
I testi vanno inoltrati elettronicamente entro la fine di febbraio al seguente indirizzo email: rda@bretschneider.it

Gli Autori sono pregati di attenersi strettamente alle norme redazionali scaricabili da questo link:
Le norme redazionali

Per la composizione del testo si raccomanda di usare programmi di video-scrittura di ampia diffusione (per es. Microsoft Word o compatibili), utilizzando il font Times New Roman, dimensioni carattere 12, interlinea semplice.

IMMAGINI
Le illustrazioni da riprodurre possono essere consegnate su stampa fotografica, diapositiva, o supporto digitale. In tutti i casi è necessario fornire originali che non provengano da precedenti riproduzioni a stampa con presenza di retino. Il supporto digitale dovrà essere corredato da una stampa in fotocopia che ne faciliti l’identificazione e dovrà esser basato su scansioni ad alta risoluzione. Tutti gli originali dovranno esser dotati del nome dell’autore e della numerazione progressiva corrispondente a quella delle didascalie che verranno separatamente fornite in elenco. È utile avere un’indicazione del maggior o minore rilievo che l’autore intende dare alle varie immagini, in modo da tener conto di tali esigenze al momento dell’impaginazione e indicare altresì le porzioni che si desidera vengano riprodotte, nel caso si voglia dar rilievo a un particolare o tralasciare parte dell’immagine.

DIDASCALIE DELLE ILLUSTRAZIONI
Esse vanno fornite in elenco in calce al testo. Le informazioni devono essere le seguenti: definizione dell’oggetto (per es. oinochoe di bucchero) oppure breve descrizione del luogo (Cerveteri, Santuario della Vigna Parrocchiale, ecc) + eventuale luogo di provenienza dell’oggetto + eventuale luogo di conservazione dell’oggetto (per es. Roma, Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia) + eventuale n. di inventario dell’oggetto).

REFERENZE
Nelle referenze fotografiche dovrà essere chiaramente indicato il copyright della Soprintendenza, il nome del Museo o della Raccolta ed eventualmente il nome del fotografo. La precisa referenza è indicata nella concessione rilasciata dall’Ente titolare dei diritti di riproduzione. L’Editore non risponde dell’inosservanza, anche parziale, di questa norma.

PUBLICATION CHARGES
La rivista non chiede nessun contributo economico agli autori, né per le proposte né per la loro elaborazione in vista della pubblicazione.

Per ulteriori informazioni, contattare la Redazione della Rivista agli indirizzi:
rda@bretschneider.it

Quote di abbonamento 2024

ENTI / ISTITUZIONI

Abbonamento
Periodicità
Print Italia
Print Foreign*
PDF**
ENTI / ISTITUZIONI
Annuale
€ 150
€ 165
€ 140
Le spese di spedizione sono incluse nelle quote di abbonamento
* Extra EU shipment: € 23,00
** PDF - DRM

Le richieste di informazioni sulla procedura di abbonamento devono essere inoltrate a: periodici@bretschneider.it

Arretrati: prezzi su richiesta

Codice etico

Rivista di Archeologia è una rivista scientifica peer reviewed che segue il codice etico elaborato da COPE: Best Practice Guidelines for Journal Editors. La Direzione e la Redazione assumono le iniziative necessarie contro eventuali comportamenti fraudolenti che si possano verificare nel processo di edizione, nella Rivista e nei suoi Supplementi: autori, referees, direttore, comitato scientifico e redattori devono conoscere e condividere i seguenti requisiti etici.

Doveri del Direttore, del Comitato Scientifico e dei Membri della Redazione

  • La Redazione valuta gli articoli e i volumi proposti per la pubblicazione in base al loro contenuto, senza discriminazioni di razza, genere, orientamento sessuale, religione, origine etnica, cittadinanza, orientamento politico degli autori;
  • sentito il parere dei membri del Comitato Scientifico e considerati i commenti dei referees, il Direttore decide sulla pubblicazione degli articoli e dei volumi ricevuti;
  • il Direttore e la Redazione si impegnano a non rivelare ad altri – oltre all’autore, ai referees e all’editore – informazioni sui testi proposti;
  • il Direttore e la Redazione si impegnano a non utilizzare nelle proprie ricerche, senza esplicito consenso dell’autore, i contenuti dei contributi proposti per la pubblicazione.

Doveri dei referees
  • attraverso una rigorosa procedura di double-blind peer review, i referees coadiuvano la Redazione nella valutazione dei testi proposti e possono suggerire all’autore modifiche per migliorare il lavoro;
  • i referees comunicano tempestivamente alla Redazione l’eventuale impossibilità di eseguire la lettura nei tempi e nelle modalità richiesti; inoltre, sono tenuti a non accettare in lettura articoli per i quali sussiste un conflitto di interessi dovuto a precedenti rapporti di collaborazione o di concorrenza con l’autore e/o con la sua istituzione di appartenenza;
  • i referees si impegnano a considerare riservato ogni testo loro assegnato e a non diffonderlo né discuterlo con altre persone senza l’autorizzazione della Redazione;
  • i referees eseguono la revisione in modo oggettivo, motivano i propri giudizi, propongono integrazioni e miglioramenti al testo e si astengono da commenti di natura personale sugli autori;
  • i referees segnalano alla Redazione eventuali somiglianze o sovrapposizioni del testo ricevuto in lettura con altre opere a loro note;
  • i referees si impegnano a considerare confidenziali le informazioni e le indicazioni ricevute durante il processo di peer review e a non usare tali informazioni per finalità personali o a vantaggio di altri;
  • i referees si impegnano a non usare in ricerche proprie, senza esplicito consenso dell’autore, i contenuti di un testo ricevuto per la revisione.

Doveri degli autori
  • gli autori dichiarano di avere composto un lavoro originale in ogni sua parte, di avere citato tutte le fonti (bibliografiche, iconografiche, ecc.) utilizzate e si impegnano ad acquisire preventivamente le necessarie liberatorie e autorizzazioni alla pubblicazione per il materiale presentato per la stampa;
  • gli autori non inviano alla rivista articoli che siano nella sostanza identici ad altri già pubblicati da loro stessi o da altri;
  • gli autori si impegnano a non inviare contemporaneamente ad altra rivista lo stesso contributo inviato alla Redazione per la valutazione;
  • gli autori riconoscono la paternità dell’opera a tutti coloro che abbiano dato un contributo significativo all’ideazione, organizzazione e realizzazione del testo o di sue parti; essi si impegnano, inoltre, a riconoscere esplicitamente il contributo di eventuali altre persone che abbiano partecipato in modo significativo alle diverse fasi della ricerca;
  • prima dell’invio, gli autori si impegnano a controllare la correttezza delle informazioni, comprese quelle bibliografiche, contenute nell’articolo: essi, inoltre, informano tempestivamente la Redazione della rivista nel caso individuino, nel proprio lavoro, eventuali errori o inesattezze.

Diritti
Tutti i diritti sono riservati alla proprietà della Rivista. Gli autori sono tenuti a chiedere l'autorizzazione scritta all’Editore per la divulgazione del materiale pubblicato.

Gli articoli proposti e accettati per la loro pubblicazione nella Rivista di Archeologia sono editi, in versione cartacea e elettronica, senza alcun onere economico a carico dell’autore o delle istituzioni ad esso afferenti.

Ogni autore è l’unico proprietario dei diritti di autore e scientifici della propria opera, e può, immediatamente dopo la pubblicazione e senza alcun embargo temporale, condividere liberamente il proprio manoscritto, in word o in altro formato, nella versione da lui originariamente proposta e consegnata per la pubblicazione – cioè senza l'elaborazione e l'impaginazione dell'Editore –, in green open access, in siti internet o archivi online o repositories.

Ogni autore riceve contrattualmente in forma gratuita dalla Giorgio Bretschneider Editore, come estratto elettronico, il PDF della versione finale, elaborata, revisionata, accettata, impaginata ed edita, della propria pubblicazione per il solo uso strettamente personale. Questo PDF, coperto da copyright, è di proprietà della casa editrice in quanto elaborato, revisionato, redatto editorialmente e impaginato a cura e ad opera della Giorgio Bretschneider Editore, al fine di essere utilizzato esclusivamente nelle proprie pubblicazioni editoriali cartacee e online, e contrattualmente può, in tutto o in parte, essere caricato in accesso chiuso in depositi, archivi o repositories online.

Qualsiasi forma di autoarchiviazione deve menzionare il © Giorgio Bretschneider Editore e il codice DOI.

Elenco volumi
  3 risultati