Materiali votivi della Grotta del Colle di Rapino

Materiali votivi della Grotta del Colle di Rapino

Maria Paola Guidobaldi

Archaeologica, 134

Corpus delle stipi votive in Italia, 15

2002, pp. 80, tavv. 10, cm 17 x 25, in brossura

88-7689-182-X

Prezzo:$ 43.49

-10%

$ 48.32

+ -

 
Abstract

Sul versante nord-orientale della Maiella, ai piedi del Monte Pologne (località Costa Le Solagne o Tazze) si apre una cavità naturale nota come Grotta del Colle. Il nome sembra derivare da quello di un castello medievale, detto appunto il Colle, che sorgeva nelle vicinanze. I primi rinvenimenti nella grotta , consistenti in "ossa di sterminata grandezza", risalgono agli inizi del XIX secolo, ma é soltanto a partire dal 1846, quando Th. Mommsen fornisce la prima edizione scientifica della "Tabula Rapinensis", trovata nei pressi di una sepoltura, che la Grotta del Colle attira effettivamente l'attenzione degli studiosi.

21 altri libri della stessa categoria

è stato aggiunto alla tua lista dei preferiti.

Continua con lo shopping Miei preferiti