Il mosaico di Castel Porziano

Il mosaico di Castel Porziano

M. N. Pagliardi, M. Magnani Cianetti

Monumenti Antichi, 68

serie miscellanea, 14

2012, pp. 35 , Tavv. 25 f.t. e 3 ill. a colori n.t., cm 24 x 34, Brossura

978-88-7689-274-5

0391-8084

Prezzo:$ 43.49

-10%

$ 48.32

+ -

 
Abstract

Il grande mosaico di Castel Porziano rinvenuto tra il 1908 e 1910 durante gli scavi del Vicus Augustanus Laurentium, nel 2002, dopo che per anni non era stato più visibile, è stato completamente restaurato e restituito alla pubblica fruizione nell’ambito della Tenuta Presidenziale a poca distanza dal luogo della scoperta. Fino ad allora infatti l’opera era collocata nell’ambulacro del chiostro Ludovisi che, trovandosi in stato di grave degrado e in precarie condizioni statiche, era stato chiuso al pubblico fin dagli anni Cinquanta. 
Il mosaico di Castel Porziano è un esempio unico nell’ambito della produzione musiva del II secolo in Italia per le vaste dimensioni, la ricchezza iconografica e la varietà delle figurazioni. Anche l’accostamento dei due motivi compositivi della venatio e del thiasos costituiscono un elemento di originalità. Il suo eccezionale valore pare d’altra parte provato anche dal fatto che già in antico il complesso in cui era posto sembra essere stato ideato e realizzato in modo da essere incentrato e articolato su di esso. 

 
Indice

Premessa (M. N. Pagliardi)
Elenco delle abbreviazioni

Capitolo I
Il rinvenimento (M. N. Pagliardi)

Capitolo II
Il mosaico (M. N. Pagliardi)
La venatio del lato nord-ovest
Il thiasos marino del lato nord-est
La venatio del lato sud-est
Il thiasos marino del lato sud-ovest
Le scene di thiasos marino
Le scene di venatio

Capitolo III
Il restauro e la ricollocazione (M. Magnani Cianetti)
Da Castel Porziano al Museo delle Terme
Dal Museo delle Terme a Castel Porziano

Elenco delle illustrazioni
Figure nel testo
Tavole fotografiche 

27 altri libri della stessa categoria

è stato aggiunto alla tua lista dei preferiti.

Continua con lo shopping Miei preferiti